Slow Mobility Square

Concorso a Rosolina

Il comune di Rosolina si trova nell’area compresa tra la foce dell’Adige e il Po di Levante all’interno di un ecosistema ricco di specificità e tipologie ambientali.

La qualità del paesaggio, unita ad una buona densità di punti d’interesse quali musei, centri culturali e località caratteristiche, ha favorito la nascita di un Turismo Ecosostenibile legato ad una fitta rete di percorsi ciclo pedonali che si snodano sull’area.

Il nuovo spazio pubblico promuove una sensibile riduzione del traffico veicolare, moderandolo, dove non è possibile sostituirlo, mediante cambiamenti di pavimentazione e dissuasori di velocità integrati con gli attraversamenti pedonali, migliorando la fruizione pubblica della cornice di servizi presenti attorno alla nuova piazza.

Centro del Progetto è il nuovo percorso ciclo-pedonale che traccia un ideale collegamento tra la stazione ferroviaria e il centro.

La piazza principale unisce i tredici Pinus Pinea esistenti con altri 15 pini marittimi, trasformano l’area dei parcheggi, in uno spazio ad alta qualità ambientale: la nuova Pineta Urbana.

La notevole diversità tipologica delle pavimentazioni presenti all’interno dell’area di progetto determina una discontinuità nella comprensione dello spazio pubblico, che risulta disomogeneo e frammentato.
Il progetto punta a ricucire le aree marginali determinando una forma urbana fortemente identitaria ed individuabile attraverso la ricerca cromatica delle nuove pavimentazioni.

Le pavimentazioni esistenti in Porfido costituiscono la base di partenza con la quale si confronta il progetto: la nuova pavimentazione in cemento colorato segue le sfumature del porfido.
La pavimentazione in cemento disegna a terra una griglia che riprende il disegno dei campi agricoli schematizzato e semplificato.

Tipologia
Spazio pubblico
Sito
Rosolina
Cliente
Comune di Rosolina
Anno
2015
In collaborazione con
F. Abrami